Oggi non navighiamo più in Internet (e questo cambia tutto)

Internet sta cambiando rapidamente: non si “naviga” più in rete e oggi contano molto di più le notifiche, le app e i servizi di messaggistica. Da dove nasce questa evoluzione?

Negli Stati Uniti, Internet è già quasi del tutto mobile: le ultime rilevazioni sono chiarissime. Da giugno 2013 a giugno 2015, la quota di tempo online da Desktop sul totale è crollata di 11 punti percentuali, dal 49 al 38%. Un vero e proprio tonfo, se si considera che l’arco temporale è di appena due anni. Allo stesso tempo, crescono le quote da mobile (+11%) e da app (+12%).

Internet oggi

Ecco perché la rivista Forbes è pronta ad affermare che navigare in Internet (to surf the Web, dicono negli States) è ormai diventato obsoleto, roba per gente nata col 56k e Napster:

“Il mobile ha cambiato il nostro modo di utilizzare Internet, imponendo una svolta radicale da quello che in origine era un fenomeno prettamente da scrivania all’uso di dispositivi che portiamo con noi tutto il tempo. Le notifiche e i messaggi, oggi, ci portano direttamente i nostri contenuti preferiti, a un grado sempre più elevato”, scrive Ron Palmeri.

Il desktop non è ancora morto, certo. La crescita esponenziale nell’uso di Internet (+49% nel periodo considerato), lo vede però sempre più marginale, come dimostra questo secondo grafico:

Internet oggi 2

Palmeri individua 4 ragioni per cui oggi le app di messaggistica (Whatsapp, Messenger di Facebook, WeChat e così via) sono più importanti e utilizzate dei browser:

1. Engagement: le app di messaggistica sono più frequentate rispetto alle altre. Giornalmente, la frequenze sarebbe di circa 5 volte più elevata, secondo una ricerca.

2. Affidabilità: è più affidabile/rilevante un link trovato su Google o un link inviato da un amico/collega su WhatsApp? Il secondo, ovviamente.

3. Multi piattaforma: le applicazioni di messaggistica ricevono la spinta maggiore dal mobile, ma non si esauriscono in esso. Abbiamo a disposizione Facebook Messenger sul nostro smartphone mentre siamo in metro, sul computer quando siamo al lavoro, e sui tablet a casa. Non a caso, WhatsApp ha di recente sviluppato un’applicazione web che consente di visualizzare i propri messaggi anche su desktop.

4. Un servizio globale: la messaggistica assume una straordinaria importanza anche perché ci sono servizi hi-tech (AI-powered messaging, per esempio), che permettono alle aziende di comunicare simultaneamente con centinaia, se non migliaia di potenziali consumatori in una volta. Mica male no?

Approfondimento: Whatsapp per fare marketing? Perché no!

(Photo Credit: Antoine K on Flickr)

Tags: , ,

Commenti