Manutenzione ordinaria WordPress: cos’è e quando farla

Caricamento veloce, zero bug e visitatori felici: ecco le ragioni per cui la manutenzione del tuo sito in WordPress aiuterà la tua azienda a decollare. 

I proprietari di siti web tendono a non effettuare delle analisi periodiche delle performance dei loro progetti. Almeno finché qualcosa non si rompe. Un atteggiamento che può risultare rischioso: cosa succederebbe se perdessi tutte le informazioni caricate nel tempo? E se, in seguito a un problema di sicurezza, malintenzionati si impadronissero dei dati dei tuoi clienti?

Sono rischi da non correre, specialmente nel business, dove reputazione e affidabilità sono tutto.

La manutenzione di WordPress non deve quindi essere presa sottogamba e dovresti ripeterla periodicamente, nel tempo, affidandoti a partner professionali e aggiornati sulle ultime novità del CMS.

Scopriamo in cosa consiste.

Testa le prestazioni

Il primo passo per una corretta manutenzione di WordPress è la verifica delle prestazioni.

Con il tempo, nuovi plugin, aggiornamenti dei contenuti, temi personalizzati e altri fattori possono peggiorare le performance, per esempio rallentando il caricamento delle pagine.

Questo rappresenta un problema, sia per gli utenti (che lasciano immediatamente i siti lenti), sia per Google, che valuta anche questo aspetto per il proprio ‘ranking’.

Utilizzando degli appositi tool, è quindi importante fare una valutazione delle prestazioni generali del sito prima di cominciare con la manutenzione. In modo da sapere dove andare a intervenire.

Aggiornamenti WordPress (e non solo)

Come tutti i software e le app presenti nel mondo della Rete, anche WordPress aggiunge periodicamente nuove funzionalità e corregge i propri bug con nuovi aggiornamenti. 

È un’attività di tutela del proprio software e degli utenti che navigano sui siti creati con questo strumento. Serve infatti ad aggiornare la tecnologia, rendendo le pagine web scorrevoli e prive di bug. Così come ad assicurarsi della loro sicurezza: gli hacker utilizzano sempre nuovi strumenti per “bucare” i siti web e i nuovi aggiornamenti servono a ostacolare le loro attività.

C’è poi da tenere in considerazione le novità degli altri strumenti web. Pensiamo ai contenuti social, vecchi e nuovi, che possono essere incorporati sulle pagine web. O agli aggiornamenti di Google che rendono necessari nuovi accorgimenti SEO on page da parte dei siti.

Ecco quindi le prime ragioni per effettuare una manutenzione periodica del proprio sito WordPress:

  • Sicurezza
  • Aggiornamento delle funzionalità
  • Risoluzione dei bug

Per tutte queste ragioni, gli esperti di salernodev consigliano attività di manutenzione ordinaria costante, da effettuare ogni settimana per i siti con traffico elevato o almeno una volta al mese per i portali più piccoli. Vuoi scoprire la soluzione migliore per le tue esigenze? Scrivici alla pagina Contatti.

 

Quando effettuare un backup?

Tra le attività di manutenzione ordinaria di WordPress più comuni rientra il backup. 

Con questo termine si indicano le attività di “memorizzazione” del sito e del database. Se dovesse presentarsi un problema al sito, sarà quindi possibile ripristinare una versione precedente, memorizzata proprio attraverso un backup.

Ogni quanto tempo eseguire un backup?

Non c’è una risposta univoca a questa domanda. Dipende infatti da almeno due fattori.

Il primo è dovuto alle attività del sito stesso. Se è molto aggiornato – per esempio con nuovi prodotti o articoli di blog quotidiani – il backup dovrebbe essere più frequente, per evitare di perdere tutto il lavoro fatto così faticosamente.

Il secondo fattore da considerare è il tipo di backup effettuato: hai bisogno di continuare a lavorare al sito mentre viene effettuato? Oppure puoi interrompere la normale attività lavorativa per un certo periodo? Fattori che variano ovviamente in base al tipo di business o settore.

Per un imprenditore può essere difficile stare dietro a tutti questi elementi. I nostri tecnici possono aiutarti a prendere le decisioni migliori per tutelare i tuoi dati e, quindi, la tua attività. Contattaci ora.

Aggiornamento dei Plugin WordPress

Tra le attività più importanti nella manutenzione ordinaria di un sito web in WordPress c’è sicuramente l’aggiornamento dei plugin, elementi che aggiungono o ampliano le funzionalità del sito stesso.

Esistono migliaia di plugin disponibili, gratuiti o a pagamento, ma sono generalmente pochi quelli effettivamente utili e impiegati con successo.

È importante verificare che siano tutti aggiornati, tra i tre e i sei mesi. È poi possibile aggiornarli automaticamente, attivando la funzione del pannello di controllo di WordPress.

Si tratta però di un’attività a cui dovremmo prestare maggiore attenzione. Per mantenere il sito performante, infatti, dobbiamo ricordare di disinstallare tutti quei plugin che non utilizziamo più o che magari non risultano più aggiornati dagli sviluppatori.

In più, è necessario individuare periodicamente nuovi plugin che possono migliorare l’esperienza degli utenti: un sito web poco aggiornato e carente su alcune funzionalità potrebbe portare i visitatori ad abbandonarlo prematuramente.
Leggi anche: Come creare un plugin WordPress personalizzato

 

Pagine 404 e link “rotti”

I link non funzionanti sono un problema per almeno due motivi.

Primo, perché fanno arrabbiare gli utenti, creando frustrazione (sentimento che non vuoi mai associare al tuo brand).

Secondo, perché non piacciono a Google: il posizionamento SEO infatti risente dei cosiddetti link “rotti”.

Periodicamente è quindi importante verificare quali sono i link non funzionanti, sia quelli esterni (che rimandano cioè ad altri siti) che quelli interni, ad altri contenuti del nostro sito.

Esistono degli strumenti in grado di identificarli, ma poi bisogna prendersi la briga di andarli ad aggiornare o modificare uno per uno. 

Anche questa attività va fatta almeno un paio di volte l’anno.
Non hai tempo per fare questa verifica? Lascia fare ai tecnici Salernodev: contattaci per la tua manutenzione ordinaria su WordPress.

Manutenzione Ordinaria: altre azioni necessarie

Tra le azioni “minori”, ma comunque importanti per il corretto funzionamento di un sito web in WordPress, ci sono anche queste azioni:

  • Cancellare i commenti di SPAM: accade spesso che arrivino commenti, quasi sempre in inglese, da utenti che vogliono farsi pubblicità sul nostro sito. Esistono dei plugin per evitare il fenomeno, ma è sempre importante verificare che non ce ne siano.
  • Ottimizzazione delle immagini: le immagini devono essere delle giuste dimensioni e “peso”, per evitare rallentamenti o grafiche asimmetriche. È importante allora verificare che siano tutte corrette. Bisogna poi eliminare dal database quelle che non usi più, per velocizzare il sito web.
  • Cambiamento periodico delle password per ragioni di sicurezza.
  • Controllo e aggiornamento dei File scaricabili: come per i link “rotti” è importante verificare che eventuali file scaricabili (pdf, excel, etc.) siano aggiornati e funzionanti.
  • Controllo dei Form di contatto: funzionano tutti? I messaggi degli utenti vengono reindirizzati agli indirizzi email corretti? Ogni contatto è un’importante opportunità da non lasciarsi sfuggire.

Risoluzione di eventuali nuovi problemi

Così come è importante valutare le prestazioni di un sito web prima di cominciare la manutenzione, è essenziale effettuare una verifica successiva. 
Aggiornamenti e cambiamenti, infatti, possono a loro volta causare dei problemi di compatibilità o di performance. In una sessione di manutenzione ordinaria è quindi essenziale procedere con un check finale, per assicurarsi che sia tutto a posto.

L’importanza delle informazioni aggiornate

La manutenzione ordinaria di un sito web richiede dunque uno sforzo importante, in termini di tempo. Non solo: richiede competenze adeguate.

Internet è in continuo mutamento, così come sorgono continuamente opportunità e minacce nuove. Il tecnico WordPress preparato sa quindi aggiornarsi su come mantenere un sito web aggiornato, funzionante, al passo con i tempi e le esigenze dei visitatori.

Tutto questo richiede tempo (per aggiornarsi sugli ultimi sviluppi di WordPress e, in generale, dello sviluppo di siti web) e risorse.

Per queste ragioni, è meglio non affidarsi al fai da te, che potrebbe compromettere il tuo portale e (peggio) il tuo rapporto con i clienti.
Contattaci ora per richiedere un preventivo per un contratto di manutenzione periodico: visita https://www.salernodev.com/it/contatti/

Tags: , ,

Commenti