Social Media Marketing: l’importanza del team e le strategie per il successo

Social Media  Manager e community manager possono sperare in un futuro roseo: nei prossimi cinque anni, il settore del marketing attraverso gli strumenti di social networking vedrà un impennata del 126% in più di investimenti da parte delle aziende, piccole e grandi.

Almeno stando a quanto afferma il rapporto 2015 sul Social Media Marketing realizzato da Simply Measured, che ha valutato la storia, lo stato attuale e le tattiche utilizzate dai più noti brand presenti sulle Reti Sociali (come Facebook, Twitter, Instagram), individuando differenze e somiglianze nelle strategie di utilizzo della rete.

Gli ultimi dati del settore e i numeri sono incoraggianti: per “aggredire il settore” basta prestare attenzione all’evoluzione del mercato e alle preferenze di aziende e consumatori.

Ma cosa cercano le aziende?

Per oltre 350 professionisti, tattica, pianificazione e analisi sono le competenze fondamentali per lavorare nel Social Media Marketing.

I dati raccolti nel rapporto sono chiari: per avere successo è necessario un team composto da almeno tre persone, tre figure chiave capaci di strutturare una strategia social efficace, che deve essere integrata con le altre attività digitali. Lo zoccolo duro di un marketing che punta ai social non deve fare a meno di un/una social media analist, uno strategist e un manager.

La figura chiave del team è costituita prevalentemente dal Social media manager, seguito al secondo posto dal community manager, che si occuperà principalmente dei ruoli esecutivi e di interazione. L’analist, infine, contribuirà con i necessari feedback a misurare il successo delle campagne implementate.

Lo studio si sofferma molto anche sugli sforzi compiuti dalle imprese online per realizzare campagne social efficaci e intuitive. Secondo il rapporto, il 71% delle strategie social sono volte ad accrescere la conoscenza del marchio, mentre solo il 32% per generare lead.

Per quanto riguarda i canali utilizzati, infine, Facebook si conferma leader indiscusso. Anche per quanto riguarda i video visualizzati al giorno: con i suoi 4 miliardi di visualizzazioni supera di gran lunga anche Youtube che rimane fermo a quota 1 miliardo.

La vera sorpresa, però, resta Instagram che registra una crescita enorme di iscritti: appena 2 milioni in meno di Twitter che supera di poco i 300 milioni di utenti mensili.

Social Media e community manager: occhi e orecchie aperti quindi e stay tuned!

(Photo Credit: mkhmarketing on Flickr)

Tags: , , ,

Commenti