SEO Strategy: ecco 4 cose da NON fare

SEO Strategy, questa sconosciuta! Spesso pensiamo che basti poco per avviare una buona campagna di ottimizzazione per Google, ma non è così: sono tanti gli aspetti da considerare e le novità di cui tener conto.

Amo Sokhi, managing director di Polaris, agenzia londinese specializzata in web marketing, ha elencato alcuni degli errori più comuni che le persone commettono quando si tratta di implementare una SEO Strategy.

Non ottimizzare il sito per il mobile

“In media, più del 40 per cento dei visitatori online naviga verso i siti web attraverso un dispositivo mobile”, ricorda Sokhi. Se questo non dovesse bastare a convincerti a ottimizzare il tuo sito web per il mobile, pensa che Google ha rilasciato un algoritmo speciale per questi dispositivi e quindi monitora a fondo le performance mobile del tuo sito web. È un aspetto a cui prestare molta attenzione e che di certo verrà implementato ancora di più in futuro.

Effettuare una migrazione senza notificarlo a Google

Per migrazione di un sito web si intende, in genere, la modifica dell’Url e quindi lo spostamento di tutti i contenuti al nuovo indirizzo. Oppure, la migrazione del sito avviene cambiando il provider host. Questo tipo di attività ha un profondo impatto sull’ottimizzazione SEO. Ecco perché è necessario notificare il motore di ricerca, attraverso la piattaforma Google Search Console.

Non aggiornare la mappa del sito

A molti potrà sembrare uno strumento poco utile, ma in realtà una mappa del sito è uno strumento fondamentale per le attività di SEO Marketing. Come conferma anche Google, essa è lo strumento utilizzato dal motore di ricerca per “leggere” i link e le pagine che contiene. In più, conferma Sokhi, “offre l’opportunità di informare i motori di ricerca quando vengono aggiunte delle pagine”. Se non inserisci la mappa, l’algoritmo impiegherà molto più tempo a leggere e indicizzare il tuo sito web.

Sottostimare il lavoro SEO

“Ci sono più di 200 segnali che Google ora considera quando analizza un sito web per stabilire il ranking”, dice Sokhi. Ecco perché non bisogna mai sottostimare il lavoro che occorre per ottenere buoni risultati dalle nostre attività SEO. Per misurare, comprendere e migliorare i segnali che l’algoritmo legge, occorrono persone esperte, che siano in grado di aggiornare costantemente il tuo sito web per un servizio ottimale.

 

Per evitare di incorrere in errori e sabotare, così, le tue campagne online, è sempre meglio ricorrere all’aiuto di persone esperte, che ti sappiano guidare e consigliare: contattaci!

 

(Photo Credit: SEOPlanter on Flickr)

Tags: , , ,

Commenti