Quando il web aiuta l’agricoltura: Cascina Canta vende riso grazie a Google

Vendere il riso secolare grazie al web: “Cascina Canta”, nel novarese, è un’azienda agricola che affonda le proprie radici in un passato molto lontano. Ma che ha lo sguardo rivolto sempre al futuro.

La Cascina ha infatti partecipato a un programma promosso da Google che fornisce “assistenza digitale” per numerose aziende italiane che non hanno ancora sviluppato una strategia ottimale per il web. Un progetto, chiamato “Eccellenze in digitale”, che in tre anni ha coinvolto circa 1500 imprese di piccole e medie dimensioni e 64 Camere di commercio. Risultato? Un aumento del 40% delle vendite grazie alla loro nuova strategia digitale, che consisteva in poche, semplici attività: creare un nuovo sito web più accattivante e migliorare la propria esperienza sui social network (su questo canale i contatti sono aumentati del 366%), avvicinando anche i clienti più lontani.

A spiegare le ragioni dell’iniziativa, ci pensa Diego Ciulli, senior policy analist di Google Italia, in un’intervista: “Il 40% delle aziende italiane (al momento dell’avvio del progetto, ndr) riteneva inutile la presenza in rete, uno dei dati più alti”. Quasi la metà delle nostre imprese quindi pensa che fare web marketing sia tempo sprecato. Si tratta, come sostiene Ciulli, di un vero e proprio “blocco culturale”, nei confronti della Rete. In Google hanno pensato a come superare questo blocco: “L’idea era di fare in modo che fossero i giovani ad aiutare gli imprenditori a digitalizzarsi”.

In sostanza, Google si occupa di formare giovani under 30 alla comunicazione digitale, da inviare poi nelle singole aziende, aiutandole a migliorare la propria strategia di web marketing. Le storie di successo sono già molte (ne trovate una selezione a questo link).

La Cascina Canta affonda le proprie radici alla fine del ‘500, quando la famiglia del pittore Angelo de Canta ne ha avviato la costruzione. Le attività sono proseguite per tutti i secoli successivi, fino all’inizio del ‘900, quando un attacco subito ha messo fine ai lavori. Almeno fino agli anni ’60, quando Eusebio e Bianca Francese se ne riappropriano e con tenacia e piglio innovativo la riconducono ai fasti di un tempo. Ora sono le figlie Maddalena e Isabella a proseguire il progetto, occupandosi principalmente di coltivazione del riso, trasformazione dei prodotti e vendita a km zero; è stata la nipote, Michela Minella, a seguire da vicino la nuova strategia digitale.

Questa storia è l’ennesima dimostrazione che una strategia di web marketing oculata può aiutare tutti: non importano il settore, né la storia (secolare) di un’azienda.

(Photo Credit: Cascina Canta)

Tags: , , , ,

Commenti