Natale è vicino: 6 step per preparare la tua azienda alle feste

Natale arriva tra un mese e una settimana. Sei pronto? Questa foto mostra alcuni dipendenti di Amazon al lavoro sui regali per le feste:
Amazon si prepara al Natale
Impressionante vero? Pensa che questo è solo uno dei 90 centri di distribuzione di Amazon, per una superficie totale di circa 700 volte il Madison Square Garden. Potrebbero contenere, se uniti tutti insieme, l’acqua di 10mila piscine olimpioniche (clicca qui per altre foto dei magazzini).

Approfondisci: Amazon: “Il segreto del successo? Pensiamo di essere ancora una startup”

Ovviamente non tutte le aziende sono grandi come Amazon. Però tutte, dalla prima all’ultima, devono prepararsi al Natale. Sujan Patel, imprenditore ed esperto di marketing, ha realizzato una piccola guida per orientarsi nella grande frenesia delle feste e conquistare i clienti.

Personalizza

Non aspettare che i clienti vengano da te. Metti, piuttosto, i clienti nelle tue campagne pubblicitarie. La personalizzazione è un must tra gli strumenti di marketing e permette un’esperienza divertente e innovativa per tutti. Lo scorso Natale, OfficeMax ha lanciato la campagna “Elf Yourself” sui propri canali Social: per trasformare se stessi e i propri amici in elfi di Babbo Natale, bastava inserire le proprie foto sull’app (http://www.elfyourself.com/). Il sito ha ricevuto circa 200 milioni di visite da quando è stato lanciato.

Coinvolgi i tuoi collaboratori

La percentuale di dipendenti e collaboratori che partecipa attivamente alle campagne social della propria azienda è significativamente piccola (tra il 2 e l’8%). Cerca di attivare il passaparola a cominciare da chi lavora a più stretto contatto con te: coinvolgere lo staff può migliorare l’efficacia delle campagne di marketing natalizie in maniera esponenziale. Alcune aziende inseriscono i dipendenti direttamente nei video o negli spot promozionali; altre li incoraggiano invece a condividere sui propri profili le campagne personalizzate dell’azienda.

Emoziona

A Natale siamo tutti più buoni, dice l’adagio: che sia vero o no, è così che le persone si sentono. Ed è così che una buona campagna pubblicitaria dovrebbe far sentire i clienti. I buoni sentimenti e i valori che si esprimono in questo periodo li conosciamo tutti: amicizia, benevolenza, dono, gratitudine, famiglia. Anche se le persone credono di agire in base al proprio raziocinio, in realtà vogliono essere sempre emozionate prima di fare una scelta. E questo vale ancora di più a Natale.

Fallo semplice

Un consiglio che vale sempre, in qualunque momento dell’anno. Se si affidano i propri prodotti o servizi al social media marketing, è bene sapere che il primo elemento della viralità è essere semplici e soprattutto rendere semplice il processo di condivisione: il 74% dei consumatori si affida al passaparola per i propri acquisti. Ricevere consigli da amici e conoscenti è sempre la strada migliore per scegliere un prodotto.

Fallo scontato

No, non nel senso di prevedibile. Soprattutto quando si decide di vendere online, in molti si aspettano sconti, premi e coupon. Un fatto particolarmente vero quando si parla di acquisti natalizi, quando le spese sono tante. Tutte le promozioni si possono facilmente diffondere su Internet (email e social network sono un must in questo) e in più possono essere accompagnate da “effetti speciali”: giochi, contest, countdown e quant’altro.

Sii coerente

Soprattutto nelle aziende medio-grandi, è importante essere coerenti e coordinati. Questo significa istruire i propri dipendenti su tutte le promozioni, essere sinceri e trasparenti quando si offrono sconti e offerte speciali; soprattutto, vuol dire lanciare a tutti i clienti lo stesso messaggio, indipendentemente dal canale utilizzato (social network, email, televisione, cartellonistica, giornali, etc.).

(Photo credit: Susanne Nilsson on Flickr, Business Insider)

Tags: , ,

Commenti