Lead Generation: ecco 5 tecniche per implementarla

Per evitare di farla troppo lunga, dobbiamo essere un po’ semplicisti: per lead generation si intendono una serie di attività di marketing utili ad attirare quei nuovi clienti, che si sono già dimostrati interessati a un determinato prodotto o servizio (per una trattazione più precisa e completa, clicca qui).

Si tratta di un’attività fondamentale e delicata, che dovrebbe essere affidata a dei professionisti. Ecco perché i consigli di oggi vengono direttamente da Unbounce agenzia di marketing americana, esperta in landing page, lead generation e altri pilastri del web marketing. In tutto le tecniche sono 32, ne abbiamo selezionate 5.

  1. Crea un video

Il 65% degli esseri umani impara cose nuove attraverso le immagini: sono i risultati di una ricerca scientifica. Dovrebbe bastare questo a spiegare perché abbiamo bisogno di un video che racconti i nostri prodotti. Secondo Unbound, i filmati di questo tipo aumentano la generazione di lead del 33%. Una realtà ancora più evidente da noi, considerando che l’80% degli italiani guarda contenuti in streaming.

  1. Aggiorna il blog (se ce l’hai)

Tutti lo sanno, ma non tutti lo fanno: per mancanza di tempo, di stimoli, di risultati immediati. Creare un blog aziendale e aggiornarlo in maniera costante è una delle attività di lead generation migliori. Anche se nei primi mesi le visite non arrivano, non facciamone un dramma: occorre tempo per farsi conoscere.

Per rendere ancora più efficace questa strategia, Unbound consiglia di inserire una “call to action”, una chiamata all’azione, nei propri post: invitare a rispondere nei commenti, ad esempio, oppure a guardare un video o scaricare una guida sullo stesso argomento.

  1. Crea (e aggiorna) contenuti “sempreverdi”

Esistono argomenti che non passano mai di moda, i cosiddetti “sempreverdi” (evergreen, in inglese): sono articoli senza data di scadenza, per così dire, perché non si riferiscono a una notizia del momento. Lo sono, ad esempio, molti post su consigli, how to (come fare) e guide pratiche: questo tipo di contenuti, in genere, crea traffico anche molto tempo dopo la data di pubblicazione.

Il consiglio in più di Unbound è di individuare i nostri post evergreen e di aggiornarli il più possibile: inserendo nuove call to action, per esempio.

  1. Usa Quora

Quora è un social network specializzato in domande e risposte: gli esperti e le aziende di un determinato settore possono farsi conoscere e stimare rispondendo alle domande degli utenti in maniera precisa e utile. Anche se in Italia non è ancora molto diffuso, spopola nei Paesi anglofoni e potrebbe essere un buon canale di diffusione per le imprese che esportano i propri prodotti. Nel proprio profilo Quora è possibile inserire link alle proprie landing page, generando traffico e contatti al proprio sito web.

  1. Ascolta

Twitter è una miniera d’oro per capire di cosa parlano le persone e di cosa hanno bisogno. Basta fare una semplice ricerca. Se ti occupi di social media marketing, ad esempio, puoi leggere tutti gli status  sull’argomento: un’opportunità imperdibile per contattare tutti gli interessati e avere un’interazione importante con loro. Unbounce cita la storia di GNC che, “ascoltando” le richieste dei consumatori sui social network, ha incrementato del 25% le proprie vendite su questo canale.

Se hai bisogno di una strategia di lead generation o di altre attività di marketing online, puoi contattarci a questo link: https://www.salernodev.com/contatti/. Studieremo insieme la strategia vincente.

(Photo Credit: Gerardo Obieta @G_Obieta on Flickr)

Tags: , , , ,

Commenti