Emoji e marketing: 6 esempi di come le ‘faccine’ cambiano il SMM

Le emoji sono ovunque, perché comunicano in maniera diretta e immediata un messaggio, uno stato d’animo, l’oggetto di una conversazione. Ma sono utili anche per il marketing? A quanto pare sì. Ecco degli esempi.

Emoji, emoji ovunque: le classiche ‘faccine’ a cui i più attempati di noi hanno cominciato ad abituarsi con MSN messenger, oggi spopolano su tutti i social network. Al punto che Facebook ne ha create alcune proprie per trasformare il classico ‘like’ in una serie di reactions ad hoc (ne abbiamo parlato qui).

Ma cosa c’entrano le emoji con il marketing? Secondo una ricerca realizzata dall’agenzia di comunicazione Deep Focus, il 40% dei millennial (la generazione nata tra gli anni ’80 e ‘90) è più propensa a interagire con un’immagine che con un testo scritto.

Una percentuale che, probabilmente, è ancora più elevata per la generazione successiva, abituata ancora di più a un mondo fatto d’immagini e non di parole. Da questo semplice dato, si comprende l’importanza di uno strumento come le emoji, soprattutto sui social network, dove i tempi sono molto concentrati ed è necessario attirare immediatamente l’attenzione.

HubSpot ha realizzato una lista di 6 casi esemplari di come le emoji possono essere utilizzate per il social media marketing, in maniera creativa e originale.

6. Baskin-Robbins

Baskin-Robbins è una multinazionale americana che produce gelati e ha un account Twitter abbastanza popolare. HubSpot mette a confronto due tweet dell’azienda, il primo in cui ci sono solo parole e il secondo – più semplice e immediato – con un’emoji. Giudicate voi la differenza:

Baskin-Robbins e le emoji

5. Bud Light

È il 4 luglio e negli Stati Uniti c’è spazio solo per festeggiamenti, fuochi artificiali, sano patriottismo e birra. Detto così, non rende l’idea. Guardate invece la marca di birra Bud come ha comunicato la stessa idea su Twitter un anno e mezzo fa:

Bud e le emoji

4. NASCAR

Nascar, azienda che in Nord America organizza campionati e gare per automobili da corsa, ha deciso di celebrare così il World Emoji Day:

NASCAR e le emoji
L’immagine ritrae un famoso automobilista, interamente “composto” con emoji.

3. General Electric

La General Electric ha realizzato un sito interattivo dedicato interamente alla “Tavola Periodica delle Emoji”

General Electric e le emoji

2. DeadPool

DeadPool è il supereroe “per adulti”, dissacrante, ironico e logorroico (è nelle sale italiane proprio in questi giorni). Per sponsorizzare il film, negli Stati Uniti, hanno scelto una cartellonistica molto particolare:

Deadpool e le emoji
(Dall’inglese: Dead: morto; Poo: cacca)

1. Domino’s Pizza

Domino’s Pizza vince tutto: basta inviare l’emoji di una fetta di pizza per ordinare uno specifico menù a domicilio.

Pizza ed emoji

Tags: , , , ,

Commenti