Acquisti: come cambia il comportamento dei clienti nell’era mobile

La diffusione dei dispositivi mobili ha cambiato profondamente le dinamiche dei nostri acquisti ed è bene tenerne conto, se si vuole comunicare in maniera efficace il proprio prodotto. Google, sulla sua piattaforma ‘ThinkWithGoogle’, offre una panoramica interessante sull’argomento, con un’infografica semplice e chiara. Sono quattro i momenti che caratterizzerebbero tutti i tipi di acquisti: Voglio-sapere, Voglio-andare, Voglio-fare, Voglio-comprare.

Quattro istanti che comunicatori e imprese devono tener sempre presenti, se vogliono conquistare il cliente con una strategia mirata.

Cliccando sull’immagine è possibile accedere all’infografica (se non riesci ad aprirla, prova a cambiare browser):

acquisti infografica google

Una traduzione veloce per chi non mastica l’inglese!

Innanzitutto, la frase che campeggia sopra le fotografie, che è importante di per sé: “In molti Paesi, inclusi gli USA, ci sono più ricerche Google da mobile che da computer”. Come abbiamo visto, anche in Italia si assiste da tempo a un boom dell’accesso a internet tramite smartphone e tablet. I dati più aggiornati (Luglio 2015) parlano di 17 milioni di italiani connessi nel giorno medio, con una penetrazione molto forte tra le fasce di età più giovani (18-34 anni), che si attesta intorno 58%.

Passiamo ora all’infografica sugli acquisti e sugli ‘istanti’ da tener presenti per sviluppare la propria strategia. Per ogni momento, Google ha inserito due statistiche molto interessanti.

Voglio-sapere. Il 65% dei consumatori online cerca più informazioni online rispetto a pochi anni fa. Il 66% degli utenti di smartphone usano i propri dispositivi per cercare qualcosa che hanno visto in TV.

Voglio-andare. Nell’ultimo anno, le ricerche di luoghi “vicino a me” sono raddoppiate. L’82% degli utenti di smartphone usano un motore di ricerca per trovare un’attività in zona.

Approfondimento: Local SEO: quando Google è vicino a te

Voglio-fare. Il 91% degli utenti utilizza lo smartphone per trovare buone idee mentre stanno lavorando. Tra gennaio e maggio 2015, sono state guardate più di 100 milioni di ore di guide e how-to su YouTube.

Voglio-comprare. Prima di fare acquisti, l’82% degli utenti di smartphone fa una ricerca sul proprio dispositivo mobile. Tasso di conversione mobile: +29% nell’ultimo anno.

Insomma, conclude Google, “il comportamento e le aspettative dei consumatori sono cambiate per sempre. Con i nostri potenti cellulari facciamo molte più cose che controllare l’orario, messaggiare il nostro partner o sentire gli amici. Ci rivolgiamo ai nostri telefoni con l’intenzione e la pretesa che i brand ci consegnino delle risposte immediate”. Sta a noi, quindi, farci trovare pronti quando questo succede.

Tags: , , ,

Commenti